Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Mi Presento

  • : Passeggiate sulle montagne del Ticino
  • Passeggiate sulle montagne del Ticino
  • : Diari di viaggio delle passeggiate prevalentemente sulle montagne del Ticino, con foto e testo. Articoli tematici e links utili per la pianificazione di una escursione. Trekking ed escursionismo per tutti.
  • Contatti

Scrivimi

Puoi mandarmi un mail a questo indirizzo: upthehill chiocciolina gmx punto ch

Cerca Nel Blog

Archivio

Feedelissimo

Ticino Top - classifica blog e siti ticinesi

21 settembre 2008 7 21 /09 /settembre /2008 21:57

Percorso effettuato: Rodi - lago Tremorgio - passo Venit e ritorno.

Difficoltà: sentiero T2.

Dislivello: circa 1'200 metri.

Serie dei "Laghetti alpini della Svizzera Italiana".

08:00 Tiziana, Paolo, Natalia, Rita ed io ci ritroviamo al parcheggio della rotonda di Arbedo per affrontare una salitella di 900 metri su 7 Km di percorso, da Rodi al lago Tremorgio. Sono un po' preoccupato, non ho mai fatto una salita così lunga. Normalmente calcolo 300 metri di ascensione all'ora, ma le guide mi danno un tempo di percorrenza di 2.5 ore. So che sono una frana in salita (tutti mi bagnano il naso quando andiamo su), e non mi sembra molto realistico. Vedremo, è una sfida. Partenza con un'unica auto per l'ambiente ed il borsello.

09:15 Arriviamo a Rodi. Un'ora e un quarto da Bellinzona a Rodi? Beh, uscendo dall'autostrada ho girato a destra, passato Ambri, passato Piotta, e quando sono quasi arrivato ad Airolo mi sono reso conto che magari la strada non era giusta... Volta l'auto e torna indietro. Se guido così sulle strade, chissà sui sentieri...

09:30 Partenza. Vestiti di tutto punto (siamo pur sempre a 900 metri s.l.m.) entriamo nel bosco seguendo il sentiero. Passati meno di 5 minuti, prima fermata. Fa caldo, il suolo è umido per le pioggie incessanti dell'ultimo mese, e si solleva un'umidità incredibile che ci fa pensare di essere in una sauna. Via tutto, senza dare scandalo.

11:30 In alto si vede la bocchetta che porta alla piana del laghetto. Sono l'ultimo della comitiva (che strano), e vengo colto da un attacco di ipoglicemia e inizio di mal di testa. Curo il primo con un frutto e due barrette di cereali, il secondo tracanando mezzo litro di acqua. Invidio Natalia e Paolo che vanno su come treni e penso "aspettate che facciamo una passeggiata in piano, poi ne riparliamo...". Sono salito senza fare pause, e ho dimenticato di riempire il serbatoio...

12:15 Arrivo al laghetto del Tremorgio a 1'850 metri s.l.m., inserito in una piccola conca. Non ci credo: 2.75 ore per 900 metri di ascensione. Ho impiegato un quarto d'ora di più di quanto dicano le guide, ma per me è una grossa vittoria! Penso a quei matti che salgono i 7 Km e 900 metri a corsa per una gara che si tiene ogni anno: per me sono dei Superman. Estraiamo i nostri panini, e ci godiamo il paesaggio.

Lago Tremorgio
Tiziana e Paolo
Natalia e Rita
13:00 Il cielo si sta coprendo velocemente, come spesso succede in montagna. Ci spostiamo dal laghetto alla
capanna del Tremorgio per bere un caffé, e discutere il proseguio della giornata. L'idea è di salire fino al passo Venit, poi fare il giro della capanna del Leit per tornare nuovamente al Tremorgio e scendere con la teleferica. Decidiamo di partire e valutare lungo la strada la meteo, che nel frattempo si è stabilizzata.

13:30 Partenza dalla capanna. Il sentiero ci guida verso l'alto, a sinistra del laghetto, verso una cascatella.

Lago Tremorgio
14:15 Arriviamo sul piccolo pianoro da cui ha origine la caduta d'acqua, e i cartelli ci indicano le due vie per arrivare alla capanna del Leit. Decidiamo di fare il giro in senso orario, salendo al passo per girare poi a destra fino al Leit e tornare indietro al pianoro.

Bivio per il passo Venit - capanna Leit
14:45 Siamo al passo Venit, a circa 2'150 metri s.l.m. In basso si intravvede Dalpe, ma la foschia disturba la visione. Il cielo è coperto stabile, per il momento non minaccia pioggia. Il giro del Leit richiede circa 50 minuti da qui (non c'è praticamente dislivello), ma uno dei compagni lamenta dolori ad una gamba. Si decide di rientrare tutti alla capanna e non lasciare solo uno di noi (sicurezza prima di tutto).

Passo Venit, verso Dalpe
16:00 Siamo alla capanna. Fetta di torta e té, poi ci spostiamo alla stazione di monte della
teleferica Rodi-Tremorgio per scendere.

17:00 Siamo di nuovo in basso. A dimostrazione che camminare fa bene e mantiene giovani, il responsabile della teleferica, al momento della prebenda, fa pagare mezzo biglietto a Natalia, dato che evidentemente ha al massimo 15 anni... 

18:00 Rientro a Castione, e commiato. 

Se vuoi vedere tutte le foto della passeggiata (non che ci sia qualcosa di speciale), clicka qui.

 

Condividi post

Repost 0
Published by UpTheHill - in Leventina - trekking
scrivi un commento

commenti

Parole chiave

Geolocalizzazione: Svizzera, Ticino, Sopraceneri, Sottoceneri, Leventina, Bedretto, Blenio, Riviera, Mesolcina, Calanca, Maggia, Verzasca, Onsernone, Muggio, Bellinzonese, Locarnese, Luganese, Mendrisiotto 

 

Interessi: trekking, escursioni, passeggiate, foto, natura, rifugi, capanne, flora, fauna, laghi

 

Percorsi: forestale, sentiero, transumanza, valico, passo, bocchetta, ganna