Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Mi Presento

  • : Passeggiate sulle montagne del Ticino
  • Passeggiate sulle montagne del Ticino
  • : Diari di viaggio delle passeggiate prevalentemente sulle montagne del Ticino, con foto e testo. Articoli tematici e links utili per la pianificazione di una escursione. Trekking ed escursionismo per tutti.
  • Contatti

Scrivimi

Puoi mandarmi un mail a questo indirizzo: upthehill chiocciolina gmx punto ch

Cerca Nel Blog

Archivio

Feedelissimo

Ticino Top - classifica blog e siti ticinesi

19 dicembre 2011 1 19 /12 /dicembre /2011 10:59



Percorso effettuato: Monti di Bedretto (Q1283) - alpe Arami (Q1446) - alpe Croveggio (Q1469) - alpe Valescco (Q1577) - alpe Cassengo (Q1624) - capanna Albagno (Q1864).

Difficoltà: sentiero T2 con due brevi passaggi assicurati con cordine.

Dislivello: 800 metri.

Lunghezza del percorso: 9 chilometri.

Sforzo equivalente: 17 chilometri.

Durata (inlcuse le pause): 8 ore.

Un mese di fermo macchina! Rita impegnata tutte le domeniche a correggere i lavori dei ragazzi per la scuola (e non sono lavori a crocette). Poi, durante la cenetta con Ewuska, Shantala e Chiara venerdi sera, parte l'invito da loro di fare qualcosa assieme per la domenica. Breve discussione, si potrebbe salire alla cima del Gaggio che offre una vista splendida in tutte le direzioni. Breve riflessione, e accettiamo.

08:10 Siamo saliti da Gorduno lungo tutta la valle omonima, arrivando ai monti di Bedretto, piccolo insediamento delizioso posto su di una terrazza naturale. Freschetto, il sole non ancora sorto (ma manca poco). Mentre gli altri infilano strati e strati di vestiti, mi sposto in un punto panoramico, e riesco ad immortalare il Bar e il Caval Drossa.

2011.12.11-Capanna-Albagno 3176
Finalmente tutti pronti, foto di rito con Ewuska, Chiara, Fausto e Rita.

2011.12.11-Capanna-Albagno 3182
Ci avviamo lungo la comoda forestale che porta all'alpe Arami, e sulla nostra destra il pizzo di Claro / Visagno ci informa che fra poco il sole arriverà anche da noi.

2011.12.11-Capanna-Albagno 3180
Il cielo è semplicemente splendido e terso, fino a ieri c'è stato un po' di vento, tutto lascia presagire un panorama mozzafiato dalla cima. Dalla forestale possiamo già vedere la nostra meta odierna, la cima del Gaggio.

2011.12.11-Capanna-Albagno 3185
08:45 La forestale termina, siamo all'alpe Arami. Rita ed io ci guardiamo, luogo delizioso per un pic-nic in estate. Grande prato quasi pianeggiante, bella vista, niente rumori dal basso. Un piccolo paradiso, insomma.

2011.12.11-Capanna-Albagno 3188
Piccola sosta per rimettere a posto l'abbigliamento, il sole inizia a scaldare, e i muscoletti hanno attivato la circolazione. Poi svoltiamo a sinistra, per imboccare il sentiero che porta alla capanna.

2011.12.11-Capanna-Albagno 3193
Sentiero splendido, entra nel bosco, morbido sotto i piedi: foglie in basso, aghi in alto. E mi stupisce vedere la betulla a questa quota, assieme ai faggi e ai larici. Questa conca deve essere ben protetta dal freddo, e avere una buon esposizione.

09:10 Il sentiero, invece di salire, è sceso, e bene anche. Arriviamo ad un grande canalone, dove finalmente possiamo attraversare, e ricominciare la salita dall'altra parte. Nell'ultimo tratto di discesa, due cordine ci aiutano nei passaggi più impegnativi.

2011.12.11-Capanna-Albagno 3194
09:20 Ewuska, Chiara e Fausto hanno un passo da maratoneta, Rita ed io non abbiamo nessuna possibilità di tenere il loro ritmo. Ragazze che si mangiano 1800 metri di dislivello in una giornata senza battere ciglio, sono di un'altra specie. Quello che mi preoccupa però, è che guardandomi in giro noto velature varie in arrivo a bassa quota.

2011.12.11-Capanna-Albagno 3196
E arrivano veloci, accompagnate da un venticello non proprio gradevole. Lungo la via passiamo diversi piccoli insediamenti, alpi non più utilizzati, ma che danno la misura dell'importanza di questa valle nel passato. Rustici diroccati ormai, che una volta rappresentavano una grande ricchezza, e la possibilità di sopravvivere.

09:50 Ewuska, Chiara e Fausto ci hanno attesi ad uno di questi alpi. E' ora di estrarre il cornetto integrale e la cioccolata, assieme al thé caldo.

2011.12.11-Capanna-Albagno 3199
Ci guardiamo in giro, si vede già la capanna, ma la cappa è arrivata velocissima, sopra Q2000 praticamente è tutto coperto. Non mi attendevo un cambiamento così repentino.

2011.12.11-Capanna-Albagno 3200
10:05 Ultimo alpe prima dello strappo finale, l'alpe Cassengo. Rita ed io abbiamo già deciso: se la meteo resta così, ci fermiamo in capanna e non saliamo al Gaggio, tanto non si vedrebbe niente.

2011.12.11-Capanna-Albagno 3204
La capanna ormai è a portata di mano, mancano ancora solo 250 metri (beh, per me vuol dire quasi un'ora di salita). I tre dell'Ave Maria ripartono con il loro passo micidiale, e io, a testa bassa, mi accodo dietro Rita, che pur non andando a quelle velocità, mi surclassa in ogni caso.

2011.12.11-Capanna-Albagno 3208
Il sentiero esce definitivamente dal bosco (peccato) e inizia ad inerpicarsi più deciso lungo la conca alla cui sommità si trova la capanna.Ascolto le gambe per verificare come tengano dopo un mesetto di immobilità: tutto bene, fanno fatica come è giusto che sia, ma non mostrano segni di affaticamento. Provo a vedere dove siano ormai Ewuska, Chiara e Fausto: invisibili, probabilmente sono già arrivati. A dire il vero non vedo più neanche Rita... In basso mi si apre la vista verso Arbedo. Lungo il percorso, alcuni tratti ghiacciati che richiedono cautela.

2011.12.11-Capanna-Albagno 3212
10:55 Arrivo anch'io alla capanna. Un'oretta, come avevo calcolato. Movimento tutt'attorno, scopro che c'è un gruppo di persone arrivato ieri che ha pernottato. Nebbiolina bassa, vento umido e freddo, è un vero piacere entrare e scopire che la stufa economica sta già funzionando a pieno regime.

2011.12.11-Capanna-Albagno 3214
La vista verso il Gaggio in effetti non invita molto...

2011.12.11-Capanna-Albagno 3216
Dentro, umanità e cordialità. Uno dei gitanti si è appena fatto il caffé, lo offre anche a noi. Ci liberano un tavolo, ci sediamo e facciamo il punto alla situazione. Ewuska, Chiara e Fausto decidono di salire ugualmente fino al Gaggio: una giornata senza una cima è una giornata persa :-) Rita ed io li informiamo che restiamo al calduccio, a fare i pigroni. Partono, scaricando in parte gli zaini.

Rita ed io facciamo pranzo, chiaccherando in libertà con il gruppo, organizzatissimo. Il responsabile di cucina si mette ai fornelli, e parte nell'ordine: 1) la pasta al sugo per tutti, 2) la bracciola con l'insalata, e per finire in bellezza 3) il dolce, il tutto condito da vino e grappetta finale. Intanto osservo dalla finestra se riesco a vedere i tre in salita o discesa.

12:10 Si, eccoli lungo l'ultima cresta di salita, ormai sono quasi arrivati.

2011.12.11-Capanna-Albagno 3220
Dove sei stato tu, dove sono stato io, prese in giro della serata precedente, l'allegria non manca. Fuori freddo e umido, dentro calduccio fisico e umano.

12:50 Sempre l'occhio attento che tutto vada bene, eccoli lungo la via del ritorno.

2011.12.11-Capanna-Albagno 3222
Mentre sono fuori a controllare la meteo, arriva una signora salita da Mornera. Mi comunica che intende fermarsi per la notte, e rientrare il giorno dopo. Rita ed io siamo un po' preoccupati, hanno dato precipitazioni nevose per la notte, ed il primo tratto verso la bocchetta che porta alla valle di Sementina non è proprio agevole. Organizzata bene, con tanto di libro per la serata.

13:30 Ecco arrivare i tre. Hanno avuto un attimo di tregua che ha permesso loro di vedere per ben 500 metri attorno. Ma sono felici, e questo è ciò che conta. Si piazzano al tavolo, e fanno pranzo. Il gruppo intanto inizia lentamente ad organizzare il rientro, sparecchiare, pulire. Capanna pulitissima, tutto in ordine, lucido, economica e cucina a gas. Veramente un gioiellino.

14:00 Salutiamo tutti, auguriamo la buona serata alla signora che resta (mi ha poi scritto informandoci che non ostante la neve caduta, il lunedi era riuscita a rientrare a Mornera senza problemi), e ci avviamo. Fuori ha iniziato a nevischiare, e attacca già sul terreno. Macchina fotografica nel sacco per non bagnarla, bavero su, Rita mi dà un bastone, soprattutto per il tratto ghiacciato, che con la neve diventa ancora più problematico. Scendiamo con attenzione, il suolo è giallo e bianco. Nel sacco abbiamo le "sottosuole chiodate", caso mai...

15:15 Sotto Q1500 la neve ha cessato di cadere. La discesa è andata bene, ripassiamo i vari insediamenti, e ci ritroviamo al grande vallone. Chiedo a Rita di estrarre la macchina fotografica, dato che ormai non rischia più.

2011.12.11-Capanna-Albagno 3224
15:30 Ed ecco la sorpresina della giornata: siamo praticamente a metà dicembre, abbiamo incontrato la neve, ghiaccio lungo la via, siamo a Q1400 circa, e guarda cosa trovo lungo il sentiero.

2011.12.11-Capanna-Albagno 3229
Sentiero dalle grandi sorprese, deve essere molto bello anche in estate, più fresco rispetto alla salita da Mornera.

2011.12.11-Capanna-Albagno 3230
15:50 Salita dopo il vallone, ci sfilacciamo nuovamente. Poi, arrivati all'alpe Arami riunione di famiglia, e percorriamo l'ultimo tratto (quello su forestale) quasi assieme.

2011.12.11-Capanna-Albagno 3233
Quasi assieme: dato che si tratta di bella forestale, poco pendente, parto con il mio passo da pianura, e stavolta lascio io indietro gli altri, che non si accorgono neanche della mia assenza...

2011.12.11-Capanna-Albagno 3235
Mentre scendo, dato che la macchina si è riposata, la faccio lavorare nuovamente. Camoghé...

2011.12.11-Capanna-Albagno 3236
Gesero e Bellinzonese.

2011.12.11-Capanna-Albagno 3238
16:05 Ed eccomi nuovamente ai monti di Bedretto. In pochi minuti arriva anche il resto della comitiva, sta imbrunendo, tempismo perfetto. Rientro lungo la discesa curvosa che porta a Gorduno, poi i saluti.

Ecco il profilo altimetrico dell'escursione.

Profilo
Clicka qui se vuoi vedere tutte le foto dell'escursione (non che ci sia qualcosa di speciale).

Condividi post

Repost 0

commenti

Roberta 01/15/2012 14:09

Ciao Nino,

che belle immagini e che bel racconto, l'ho letto tutto d'un fiato.
"Mizzega" che fifa mi fa venire vedervi a Q1500 sulla parete!! Wow, che coraggiosi.

Grazie ed a presto
Bettaroberta

fausta 12/31/2011 21:30

guardo sempre le sue escursioni,perchè condivido la stessa passione,congratulazioni e tanti auguri di un buon 2012

cessione del quinto 12/22/2011 11:30

Sembra una bella avventura, i paesaggi sono davvero motivanti e stupendi. Grazie per queste immagini, sono un regalo per gli occhi. Tanti auguri di buone feste. Sara M.

Parole chiave

Geolocalizzazione: Svizzera, Ticino, Sopraceneri, Sottoceneri, Leventina, Bedretto, Blenio, Riviera, Mesolcina, Calanca, Maggia, Verzasca, Onsernone, Muggio, Bellinzonese, Locarnese, Luganese, Mendrisiotto 

 

Interessi: trekking, escursioni, passeggiate, foto, natura, rifugi, capanne, flora, fauna, laghi

 

Percorsi: forestale, sentiero, transumanza, valico, passo, bocchetta, ganna