Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Mi Presento

  • : Passeggiate sulle montagne del Ticino
  • Passeggiate sulle montagne del Ticino
  • : Diari di viaggio delle passeggiate prevalentemente sulle montagne del Ticino, con foto e testo. Articoli tematici e links utili per la pianificazione di una escursione. Trekking ed escursionismo per tutti.
  • Contatti

Scrivimi

Puoi mandarmi un mail a questo indirizzo: upthehill chiocciolina gmx punto ch

Cerca Nel Blog

Archivio

Feedelissimo

Ticino Top - classifica blog e siti ticinesi

30 dicembre 2009 3 30 /12 /dicembre /2009 10:00



Percorso effettuato: San Bernardino villaggio - alpe Doss - discesa verso Pian San Giacomo - lago Doss - San Bernardino villaggio.

Difficoltà del sentiero: T1, innevato ma battuto.

Dislivello: Circa 350 metri.

Lunghezza del percorso: 8 Km.

Sforzo equivalente: 11 Km.

Durata (incluse le pause): .3.5 ore

Riferimenti Ente Turistico di San Bernardino.

Osservazioni: l'escursione può essere fatta sia senza che con le ciaspole. Il sentiero è battutto in buona parte dal gatto delle nevi, per cui non si sprofonda. D'altra parte il percorso è particolarmente indicato per chi vuole impratichirsi con la camminata strana necessaria ad utilizzare le racchette da neve, dato che lo sforzo è contenuto.

La buriana di Natale è passata... La bilancia non piange troppo (con l'età si inizia ad imparare), Abbiamo deciso già la settimana scorsa, che se avesse fatto bello, domenica l'avremmo trascorsa all'aperto. La meteo ci è venuta incontro, così partiamo per San Bernardino (prima o poi ci arrivo a piedi da Bellinzona) con due opzioni aperte: 1) ciaspolata fino al passo, e magari discesa ad Hinterrhein se non c'è vento, oppure 2) passeggiata tranquilla in zona. Salendo verso San Bernardino incontriamo una fascia di inversione termica: 3° a Bellinzona (Q250), 9° a Mesocco (Q800), poi, verso Pian San Giacomo, la temperatura scende nuovamente. Però... Lascia ben sperare, non dovrebbe essere troppo freddo.

11:30 Arrivati a San Bernardino, parcheggiamo dietro l'ostello. Apro la portiera della macchina, ed il comitato dei festeggiamenti per il benvenuto mi gratifica con una folata prolungata di aria glaciale. Rita ed io ci guardiamo in faccia, di salire al passo con questo vento non se ne parla. Lasciamo le ciaspole in auto, e ci impaludiamo come pinguini, mentre il pizzo Uccello ci guarda bonario.

2009.12.27-San-Bernardino 0325
11:50 Percorriamo il sentiero innevato che scende lungo la pineta, fino alla pista di pattinaggio (che in estate diventa campo da tennis), passiamo il ponticello, e decidiamo di fare la seconda colazione prima di partire.

2009.12.27-San-Bernardino 0337


12:15 Caffé e cornetto assimilati, fuori nuovamente col vento che si intruffola in ogni pertugio. Per fortuna qui è già meno intenso che al parcheggio. Non oso immaginare sul piccolo pianoro del passo come sarà. Ricordi di un mercoledi delle Ceneri, a guardare i figli imparare a sciare a Pian Calles, con -12° ed il vento che spazzava la pista. Proseguiamo lungo il lago, per risalire alla strada cantonale, attraversarla, e imboccare il sentiero autostradale verso il lago Doss.

2009.12.27-San-Bernardino 0348


Gente ce n'è tanta in giro. Non sono abituato ad andare a zonzo in zone così frequentate. Il sentiero sale dolcemente nella pineta. Ogni tanto sorpasso qualche volonteroso che sta imparando l'uso delle ciaspole.

12:40 Arriviamo al bivio dal quale si può salire all'alpe, oppure scendere direttamente al lago. Una nuova costruzione fa bella mostra di se, con un gruppo di persone che sta pranzando.

2009.12.27-San-Bernardino 0366


Svoltiamo a sinistra, per salire all'alpe Doss.

12:50 L'alpe quest'anno è chiusa, e mi sembra ci sia più neve. Di fermarsi qui per il pranzo non se ne parla. Il vento corre libero, sollevando nuvolette di neve, e non c'è un posto veramente riparato.

2009.12.27-San-Bernardino 0373
Da qui, durante il periodo del disgelo, si può udire il concerto delle slavine che scendono sull'altro versante della montagna. Decisamente con quelle pendenze non mi arrischierei a salirci in questo periodo.

2009.12.27-San-Bernardino 0387


Siamo indecisi sul percorso... Il sentiero che vogliamo prendere, sulla sinistra della pista di fondo, è spazzato dal vento gelido: non è invitante. Proviamo a scendere lungo la pista di fondo, ma poco dopo mi rendo conto che taglia direttamente verso il lago, mentre noi vogliamo passare dietro la cresta che lo chiude. Risaliamo fino all'alpe, e con un gesto di eroismo, decidiamo di percorrere quei trecento metri glaciali.

2009.12.27-San-Bernardino 0379


13:15 Entrati nel bosco, il vento viene fermato dai pini. Finalmente siamo soli (a dire il vero già dall'alpe non si vedeva quasi più nessuno). Questo tracciato è poco conosciuto e poco frequentato. Il paesaggio è delizioso.

2009.12.27-San-Bernardino 0391
Continuiamo la discesa fino al piccolo pianoro sottostante. Lungo il percorso i segni del lavoro del vento.

2009.12.27-San-Bernardino 0400


13:30 Arriviamo ad un piccolo insediamento. Lo stomaco batte, non abbiamo ancora fatto pranzo. Qui, essendo più in basso, il vento non si sente. Prendiamo posto alla panchina di neve, e tiriamo fuori dal sacco i generi di conforto.

2009.12.27-San-Bernardino 0410
Attorno silenzio, blu, bianco e verde

2009.12.27-San-Bernardino 0430

E i segni del passaggio di un selvatico.

2009.12.27-San-Bernardino 0428
Dall'altra parte della valle, il Pass di Passit, che porta in val Calanca... Anche questo da farsi in estate.

2009.12.27-San-Bernardino 0377


14:00 Ripartenza. Il sentiero, sempre ben battuto, ci guida lungo il bordo del pianoro, ed iniziamo il rientro verso il villaggio. Poi, piccola salita nella pineta, dove superiamo un nuovo gruppo ciaspolante. E ricompare il pizzo Uccello.

2009.12.27-San-Bernardino 0439


Ha fascino questa montagna... Ci devo salire, lungo il crinale che vedi a destra dovrebbe essere abbastanza agevole. Intanto abbiamo raggiunto la strada cantonale. Per evitarla, prendiamo a destra lungo il sentiero estivo. Piccolo problema: qui la neve non è battuta. Si tratta di salire un piccolo dosso, per scendere dall'altra parte, saranno 200 metri di percorso. Impieghiamo quasi un quarto d'ora: si sprofonda quasi fino alla coscia (per fortuna abbiamo portato le gamasce), e una fatica bestiale. Ogni passo è come salire un metro in una volta. Ma passetto dopo passetto, ce la facciamo.

14:30 Arriviamo al lago Doss, gelato ed innevato.

2009.12.27-San-Bernardino 0443


Da qui, è ordinaria amministrazione. Svoltiamo a sinistra, e seguiamo la strada asfaltata (adesso innevata) che porta direttamente a San Bernardino. Lungo il percorso, splendidi châlet costruiti negli anni del boom turistico, che adesso si è smorzato.

2009.12.27-San-Bernardino 0454


15:00 Senza storia né gloria arriviamo in paese. Bella vista sugli impianti di Pian Calles, con il sole ormai tramontato in paese.

2009.12.27-San-Bernardino 0462
E la luna che ci guarda da lassù...

2009.12.27-San-Bernardino 0466

Clicka qui se vuoi vedere tutte le foto della passeggiata (non che ci sia qualcosa di speciale).



Condividi post

Repost 0
Published by UpTheHill - in Mesolcina - trekking
scrivi un commento

commenti

Greg 12/30/2009 13:41


Siete intrepidi come sempre....quella folata glaciale mi avrebbe subito fatto tornare in auto o mi avrebbe indicato il bar più vicino!!!
Comunque belle foto di quei paesaggi invernali tipici della montagna e del bel tempo invernale!!
Quel posto mi ricorda qualche domenica d'infanzia passata a pattinare e a sciare proprio lì!

Ciao Nino, ti auguro tante belle passeggiate anche per il 2010!
Greg


UpTheHill 12/30/2009 14:07


Ciao Grégoire,

in effetti l'apertura della portiera è stata la parte più difficile della giornata :-) E non è passato molto tempo prima che ci imbettolassimo per una ventina di minuti.

Buon 2010 anche a te, con l'augurio di accrescere il tuo terrario con esemplari pregiati (ho visto che è arrivato un nuovo pitone).

UpTheHill


Parole chiave

Geolocalizzazione: Svizzera, Ticino, Sopraceneri, Sottoceneri, Leventina, Bedretto, Blenio, Riviera, Mesolcina, Calanca, Maggia, Verzasca, Onsernone, Muggio, Bellinzonese, Locarnese, Luganese, Mendrisiotto 

 

Interessi: trekking, escursioni, passeggiate, foto, natura, rifugi, capanne, flora, fauna, laghi

 

Percorsi: forestale, sentiero, transumanza, valico, passo, bocchetta, ganna