Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Mi Presento

  • : Passeggiate sulle montagne del Ticino
  • Passeggiate sulle montagne del Ticino
  • : Diari di viaggio delle passeggiate prevalentemente sulle montagne del Ticino, con foto e testo. Articoli tematici e links utili per la pianificazione di una escursione. Trekking ed escursionismo per tutti.
  • Contatti

Scrivimi

Puoi mandarmi un mail a questo indirizzo: upthehill chiocciolina gmx punto ch

Cerca Nel Blog

Archivio

Feedelissimo

Ticino Top - classifica blog e siti ticinesi

6 agosto 2010 5 06 /08 /agosto /2010 09:35



Percorso effettuato: diga del lago Ritom (Q1839) - Cadagno di Fuori (Q1917) - giro del lago Cadagno - capanna Cadagno Franco Della Torre (Q1982) - lago di Dentro del Cadagno (Q2311) - capanna Cadagno - Cadagno di Fuori - Larici di Campo (Q1878) - diga del lago Ritom.

Difficoltà: forestale T1 e sentiero T2.

Dislivello: 600 metri.

Lunghezza del percorso: 15 chilometri.

Sforzo equivalente: 21 chilometri.

Durata (incluse le pause): 7.25 ore.

Riferimenti: la zona del Piora / Ritom, la capanna Cadagno Franco della Torre, la serie "Laghetti alpini della Svizzera Italiana", il lago Cadagno su Wikipedia, "Piora mon amour, 04.10.2009".

E' inutile: quando Rita ed io non sappiamo dove andare, finiamo sempre in Piora. Questa volta la scusa è data dal fatto che ci mancando due laghetti della nostra serie di questa zona: il Cadagno di Dentro ed il laghetto Miniera. Abbiamo le gambe ancora un po' affaticate dalle due escursioni di domenica al Tomeo e lunedi allo Sfille, ma è la nostra settimana di vacanza, il tempo è bello, e sarebbe peccato non andare. Decidiamo di arrivare almeno fino al Cadagno di Dentro, e valutare la traversata fino al Miniera, un pezzo T3 visto sulla carta ma non ancora sul terreno. A noi si aggrega Danila.

09:30 Posteggiato, ci incamminiamo lungo la forestale che dal lato sinistro della diga conduce al Cadagno di Fuori. La giornata di mostra subtio con un'aria tersa, e la magia di questa zona si manifesta immediatamente.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5630
Lungo il percorso diverse farfalle, anche a mazzetti, sembra si stiano scaldando al primo sole per sgranchire le ali.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5637
Cammino di buona lena, lasciando indietro le signore, le quali non hanno problemi a chiaccherare a tutto spiano. Mi rallenta unicamente il fatto di fermarmi ogni pochi passi, per gustarmi il paesaggio. Fotografo il Ritom da tutte le angolazioni (se guardi l'album ti verrà la nausea).

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5648
10:15 Terminata la breve salita che porta al rialzo sul quale si trova Cadagno di Fuori. Incredibilmente, non ostante la salita, sono ancora davanti. Sulla cima del poggio trovi l'oratorio, utilizzato un tempo durante l'estate alla sera per il vespro.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5660
10:20 Arriviamo a Cadagno di Fuori, e si parte subito con la sosta caffé, che abbiamo rimandato. Sulla terrazza del Canvetto del Carletto diversi escursionisti, la maggioranza svizzero-tedeschi (come al solito). Prima di sedermi, ennesima foto al Ritom (penso si sia stufata anche la macchina fotografica).

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5661
10:45 Senza fretta ripartiamo, e decidiamo di fare tutto il giro del Cadagno: normalmente prendiamo la forestale che sale direttamente alla capanna Cadagno, ma oggi non abbiamo nessuna fretta. In alto vediamo lo stallaggio del Piora, da cui nasce l'omonimo formaggio, principe tra i suoi simili. E dietro, il pizzo Colombe / Campanitt.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5670
Il lago Cadagno è molto particolare (puoi leggere il perché su Wikipedia al link che ho dato nei riferimenti), e dispone di un centro di studi permanenti. A parte questo, è bello. Diversi rustici posti tutt'attorno sono stati riattati con cura e amore, integrandoli bene nel paesaggio, senza scempi architettonici. Uno, invece, avrebbe bisogno di una piccola rimessa a nuovo...

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5676
11:10 Arriviamo al punto in cui il sentiero si stacca dalla riva del lago, per condurci allo stallaggio.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5682
11:20 Breve salita, ed eccoi nella zona di mungitura delle vacche.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5688
Da qui riprendiamo la forestale che ci conduce accanto alla capanna Cadagno. Non ci fermiamo, ma mettiamo già in conto una merenda per il pomeriggio.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5692
Subito dopo la capanna, continuando dritto arrivi al passo del Sole e passo delle Colombe. Prendendo a sinistra, il sentiero si biforca dopo pochi metri. A destra verso il passo dell'Uomo, a sinistra al lago di Dentro. Ovviamente prendiamo questa direzione, e il sentiero parte sulle pendici montane, portandoci in breve tempo ad una discreta altezza.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5702
A guardarlo dal basso non sembrava così pendente... In effetti, dopo circa un cento metri di salita, il sentiero si spiana, ma purtroppo è cosa che dura poco. La fatica viene ricompensata però dall'apparire del Basodino, con il suo ghiacciaio. E' in fondo alla Vallemaggia, sopra Robiei: che vista!!!

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5712
12:10 Ci siamo tirati verso l'alto già abbastanza bene, il paesaggio si apre vieppiù, ma quello che attira la mia attenzione è un'altra cosa: un topolino morto, e due farfalle che banchettano. E io che avevo sempre pensato che le farfalle si nutrissero unicamente di nettare.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5721
Devo chiedere a Grégoire se ne sa qualcosa... Verso il basso la vista è splendida.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5728
12:35 Sopra di noi rumore d'acqua: vedo le cascatelle formate dalla fuoriscita delle acque di questo laghetto, non dovrebbe mancare molto.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5738
Questo tratto di sentiero è stato più impegnativo di quanto immaginassi: a parte la pendenza, vi sono dei brevi tratti esposti che richiedono cautela.

12:50 Eccoci arrivati. Il laghetto è delizioso, circondato da roccette, con una piccola cresta frontale che lo racchiude, mentre dietro si levano alte le vette che lo separano dalla valle del Cadlimo.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5741
Sullo sfondo vedi la bocchetta che porta al lago Miniera. Troviamo un piccolo poggio, e ci sistemiamo per il pic-nic. Poi mi dò all'attività fotografica. Riesco persino a sporgermi per scattare questa.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5751
Abbiamo deciso che per oggi lasciamo stare il lago Miniera. Però mi studio il percorso: si parte lungo il sentiero che sale la parete...

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5752
...poi su decisi verso sinistra / alto...

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5753
...poi a zig-zag verso la cima di sinistra...

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5754
...per terminare verso destra e arrivare alla bocchetta. Poco oltre la bocchetta c'è il laghetto.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5755
Poi immortalo il mio caro pizzo Colombe: deve essere una bella palestra d'arrampicata.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5757
13:40 Ora di ripartire, ultimo saluto al lago Cadagno di Dentro.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5759
Discesa verso la capanna senza troppe difficoltà. Chissà se questa è una delle due che mangiava il topolino...

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5773
14:35 Questa volta sono sceso più velocemente delle signore, speriamo bene per i quadricipiti domani. Una cosa mi sembra strana: questa è zona di marmotte, e ne ho vista solo una al mattino, e qualche fischio durante la giornata. Mi sposto lungo il sentiero che porta verso il passo dell'Uomo, lungo il quale gli anni scorsi ne avevamo viste a decine. E in effetti, poco dopo l'imbocco, ecco un marmottone ben pasciuto.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5777
Voglio riprenderla da più vicino... Inizio a muovermi lentamente, di traverso, come una mucca che pascola, senza guardarla. Ogni pochi metri mi fermo a fotografarla, sempre più vicino. Riesco ad arrivare fino circa a 3 metri senza che scappi, ed ecco il risultato.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5784
Poi capisce che non sono una mucca (forse perché non mi sono messo a quattro zampe), e si ritira nella sua tana. Nel frattempo sono arrivate anche Rita e Danila, e ci spostiamo alla capanna per la merendina.

15:15 Buona mezz'ora di pausa, battiamo veramente la fiacca oggi. Caffé, fetta di torta, e cielo che inizia a rannuvolarsi. Decidiamo di allungare un poco il percorso, e seguire il sentiero didattico, aperto l'anno scorso, che percorre l'altro lato del Ritom. Rita ed io l'avevamo già fatto il 04.10.2009 assieme a Lara, Marco, Ivan e Alice, e lo avevamo trovato stupendo. Scendiamo lungo la forestale fino al Cadagno di Fuori, dove ha inizio. Nel frattempo il Ritom ha cambiato completamente colore.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5792
Scendiamo verso il lago. Il sentiero è stato reso ancora più sicuro ed agevole rispetto a quando lo abbiamo percorso l'anno scorso.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5797
In fondo, hanno costruito addirittura una scalinata per arrivare alla riva.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5802
Passiamo il piccolo tunnel, e ci troviamo in un regno incantato.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5806
Il sentiero è agevole, circondato da larici. Una delizia per i piedi e per gli occhi. E anche altre cose...

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5810
2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5815
Percorriamo il sentiero di buona lena, temiamo che arrivi un temporale, il cielo è quasi completamente nero con le tipiche nuvole basse, attaccate alle cime, che dicono "affrettatti".

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5817
Qualche goccia finissima d'acqua ci colpisce, facendoci temere il peggio. Poi, come per incanto, in pochi minuti il cielo si apre nuovamente. E il Ritom riprende il suo colore da festa.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5836
16:40 Fulmino il sensore della mia reflex con le immagini del Ritom. La stessa ringrazia quando finalmente arriviamo alla fine del sentiero, direttamente sull'imbocco della diga.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5840
Piazzo le signore al ristorante, e faccio il gentiluomo: vado a prendere l'auto. E mentre mi occupo dell'incombenza, un saluto al Ritom dietro di me...

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5841
...e uno alla zona della Garzonera davanti a me.

2010.07.28-Lago-di-dentro-Cadagno 5844
Ed ecco il profilo altimetrico dell'escursione.

Profilo
Clicka qui se vuoi vedere tutte le foto dell'escursione (non che ci sia qualcosa di speciale).

Condividi post

Repost 0
Published by UpTheHill - in Leventina - trekking
scrivi un commento

commenti

greg 08/10/2010 12:00


Bel posto anche questo!!

Malgrado la loro spensierata bellezza , spesso le farfalle vanno a "succhiare" sali minerali e altre sostanze nel famgo, sui cadaveri e sugli escrementi... Qui da noi non bisogna temere gli
avvoltoi che gironzolano sulla nostra testa per preannunciarci una brutta fine... ci pensano le farfalle!!! ;-)
Ciao
Greg


UpTheHill 08/10/2010 17:54



Ciao Grégoire,


grazie per la precisazione sulle farfalle, proprio non lo sapevo... La prossima volta che una mi gira attorno, le sparo!!!



Alberto 08/07/2010 23:27


Nemmeno io sapevo di farfalle necrofile :)
Bella passeggiata! ieri sono passato anche io dal ritom, ma poi abbiamo proseguito in direzione di Pinett e del passo Forca.

Saluti!
Alberto


UpTheHill 08/08/2010 21:14



Ciao Alberto,


beh, anche voi non scherzate... Aspetta però che esca il resoconto del Sentiero degli Stambecchi :-)



Parole chiave

Geolocalizzazione: Svizzera, Ticino, Sopraceneri, Sottoceneri, Leventina, Bedretto, Blenio, Riviera, Mesolcina, Calanca, Maggia, Verzasca, Onsernone, Muggio, Bellinzonese, Locarnese, Luganese, Mendrisiotto 

 

Interessi: trekking, escursioni, passeggiate, foto, natura, rifugi, capanne, flora, fauna, laghi

 

Percorsi: forestale, sentiero, transumanza, valico, passo, bocchetta, ganna