Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Mi Presento

  • : Passeggiate sulle montagne del Ticino
  • Passeggiate sulle montagne del Ticino
  • : Diari di viaggio delle passeggiate prevalentemente sulle montagne del Ticino, con foto e testo. Articoli tematici e links utili per la pianificazione di una escursione. Trekking ed escursionismo per tutti.
  • Contatti

Scrivimi

Puoi mandarmi un mail a questo indirizzo: upthehill chiocciolina gmx punto ch

Cerca Nel Blog

Archivio

Feedelissimo

Ticino Top - classifica blog e siti ticinesi

20 luglio 2010 2 20 /07 /luglio /2010 20:36



Riferimenti: "L'isola d'Elba" su Wikipedia, "Napoleone" su Wikipedia, "Il monte Calamita" su Wikipedia, "La villa di San Martino" su Wikipedia, "Musei dell'isola d'Elba", "Cruising Club Svizzero"

Ci eravamo stati nel settembre del 1988, con Stefano nel pancione. Ricordo di tregenda traghettistica, con due ore di coda a Piombino sotto la stecca del sole. L'avevo rivista nel maggio del 2006, quando con il "Cruising Club Svizzero" (CCS) avevo fatto una crociera in barca a vela di una settimana nell'arcipelago toscano. Mi era piaciuta entrambe le volte, ma il ricordo del traghetto... Quest'anno ho preso il coraggio a due mani, e ho proposto a Rita di tornarci. E' andata decisamente meglio, anzi, direi alla perfezione, almeno dal punto di vista del traghetto.

Non sto ad annoiarti con descrizioni antologiche di questa isola che trovo bellissima. Terra di minerali ed escursioni, tra cui la Grande Traversata Elbana (è in carnet), buona parte del suo territorio è inclusa nel parco dell'arcipelago toscano. L'idea tra l'altro, era di andare a zonzo al mattino, e abbronzarsi al pomeriggio. Povero illuso: temperature dantesche con livelli di umidità piuttosto elevati ci hanno sconsigliato immediatamente di mettere gli scarponi, pena un colpo di calore di quelli tosti.

L'isola offre diverse chiavi di lettura per una visita: quella turistica in primo luogo, con golfi e callette deliziosi, ma anche grastronomiche, storiche, culturali e minerarie. Alcuni centri posti "in alto" (il monte più alto, il Capanne, ha una quota di 1'018 metri sul livello del mare) come Marciana, Poggio, Campo, Capoliveri fanno da punto di aggregazione per le località marine. Nel 2006 avevo visitato unicamente le località a mare (Marciana Marina, la baia della Biodola, Portoferrario e Portoazzurro), così ho proposto a Rita di puntare sull'entroterra.

La prima visita è stata quella al borgo di Portoferrario. Dominano le grandi mura della fortezza dei De' Medici, che assieme al Giglio avevano in quest'isola uno dei loro bastioni. E su, vicino al faro, una delle due residenze di Napoleone durante l'esilio di circa 11 mesi. Arrivando la prima vista è quella del porto turistico, con le vecchie case affacciate sullo specchio d'acqua, e l'abitato che sale gradualmente verso il poggio del faro.

2010.07.18-Isola-Elba 5185
Nel porto, barche di tutti i tipi, dalle piccole a vela per un'uscita di una giornata, ai panfili da trenta metri. Ogni sera, quando ci siamo andati per la passeggiatina (ma che borghesotti...) quelle a vela me le sono mangiate tutte con gli occhi. L'abitato si sviluppa a strati paralleli, salendo progressivamente. Sotto il sole battente di luglio, percorriamo le stradine.

2010.07.18-Isola-Elba 5190
Ce la prendiamo comoda, e infiliamo il naso in ogni dove. La biblioteca (probabilmente un ex-convento).

2010.07.18-Isola-Elba 5193
Il faro.

2010.07.18-Isola-Elba 5204
Macchie di colore: sono buganvillee, che da noi restano nane, ma che qui vegetano in modo incredibile.

2010.07.18-Isola-Elba 5212
Al culmine, un vecchio quartiere (bisogna pagare per visitarlo) che offre la vista quasi a 360°.

2010.07.18-Isola-Elba 5208
Ed ecco uno dei due musei creati nelle abitazioni di Napoleone.

2010.07.18-Isola-Elba 5203
Terminato in alto, ci riportiamo a livello del mare. Nel viottolo dell'Amore, un'insegna attrae la mia attenzione.

2010.07.18-Isola-Elba 5214
Prendo Rita, passiamo l'androne, e ci ritroviamo in un piccolo angolo di paradiso. Bar sotto il pergolato, mini spiaggia sotto di noi, niente rumori se non la risacca del mare. Unico problema, il pessimo tempismo: il bar è chiuso (ha orari d'apertura tipo gli uffici).

2010.07.18-Isola-Elba 5215
Se passi di li, vai a berti un caffé o una birra. E' aperto al pubblico, ne vale veramente la pena. Terminiamo il giro salendo verso i bastioni, ma sono le 13:30, e fa troppo caldo per resistere all'aperto, così battiamo in ritirata. Prima di giungere all'auto, uno splendore bialbero che mi fa sognare di lunghi viaggi...

2010.07.18-Isola-Elba 5221
Due giorni dopo ci rechiamo alla residenza principale di Napoleone. Si tratta di due edifici, uno adibito allora a zona di ricevimento, con teatro e grandi saloni, e di un secondo, posto più in alto, che era il domicilio vero e proprio di Napoleone. Il tutto si trova a San Martino, a pochi chilometri da Portoferrario.

2010.07.18-Isola-Elba 5224
Gli inglesi, la prima volta furono molto gentili con Napoleone, e lo mandarono all'Elba, praticamente nel giardino di casa. Vi arrivò nell'aprile del 1814. Le comunicazioni con la Francia erano veloci da qui (diciamo un due giorni di navigazione, forse meno), e Napo tenne contatti serrati con i suoi amici in patria. Nel marzo del 1815 rientrò, ebbe i suoi 100 giorni, e fu sconfitto nuovamente. Gli inglesi avevano capito l'antifona, e la seconda volta lo inviarono nell'isola di Sant'Elena, a distanza di sicurezza...

I due edifici sono stati trasformati in museo. Quello sottostante, al momento in cui l'abbiamo visitato, conteneva una galleria dei dipinti di Charlotte Buonaparte, nipote di Napoleone (figlia del fratello Giuseppe). Le sale si presentano con il tipico stile Impero, asciutto, sobrio e grandioso nello stesso tempo.

2010.07.18-Isola-Elba 5226
Buona parte dell'edifico non è agibile (teatro e altri locali). Personalmente ho trovato un po' caro il costo del biglietto per quanto presentato, ma tant'è... La ragazza ci sapeva fare, e diverse delle sue tele e disegni mi sono piaciuti assai (non sono uno specialista d'arte, vado a pelle).

2010.07.18-Isola-Elba 5244
Chiaramente ho dovuto combattere con il riflesso del flash sui vetri delle cornici, ma sto iniziando ad imparare.

Usciti dalla mostra si sale accedendo ad una prima terrazza, che offre già una bella vista verso Portoferraio.

2010.07.18-Isola-Elba 5246
Una seconda serie di scale porta alla residenza. Nella stessa vi è ben poco di Napoleone: la maggior parte dei pezzi esposti sono stati prodotti successivamente, con lo stile Impero, e per questo inclusi. In tutto vi sono unicamente sette locali, il più grande la sala egizia, che fungeva da sala da pranzo.

2010.07.18-Isola-Elba 5263
Ai muri dipinti di tendaggi "trompe-oïl". E il letto di Napo: veramente corto, doveva essere proprio piccolino...

2010.07.18-Isola-Elba 5257
Trovi le altre stanze nell'album fotografico. E dalla terrazza, lo sguardo malinconico del terremoto francese, verso il mare.

2010.07.18-Isola-Elba 5264
L'ultima visita l'abbiamo fatta Capolìveri (accento sulla "i"). E' un bel borgo, una volta sede di minatori che lavoravano in particolare al monte Calamita (un nome, un programma). Tra l'altro, se guardi le carte nautiche della zona, potrai notare che in prossimità dell'isola d'Elba la declinazione magnetica è abbastanza importante. Tra ematite, pirite, magnetite e materiali vari di ferro, ce n'è abbastanza per far perdere la bussola a qualsiasi navigante.

2010.07.18-Isola-Elba 5279
Il borgo ha una forma di mezzaluna, e offre la vista su Portoazzurro. Lungo le vie, nei punti strategici, residuati delle miniere, come questi carrelli per il trasporto del materiale.

2010.07.18-Isola-Elba 5277
Ma ci sono anche sonde per il carotaggio, pompe per evacuare l'acqua, e tanto altro. I vicoli sono abbastanza stretti, con le botteghe che si affacciano direttamente sulla via.

2010.07.18-Isola-Elba 5286
Diverse piazzette fanno da centro di aggregazione della vita comunitaria.

2010.07.18-Isola-Elba 5275
Inutile che ti dica che il tutto è piuttosto turisticizzato... Bella la chiesa, sobria, con un organo degno di nota. Diverse statue, e un lavoro su vetro: senza flash, 1.2 secondi di esposizione, e non è mossa: ho ancora la mano ferma :-)

2010.07.18-Isola-Elba 5297
E piccola chicca, un museo dell'arte mineraria: due locali con esposti pezzi di forgia per i ricambi dei macchinari, e tele imperniate sul tema del lavoro del minatore. Il tutto in dimensioni lillipuziane.

2010.07.18-Isola-Elba 5303
2010.07.18-Isola-Elba 5308
Ingresso gratuito... La zona sottostante, degradando verso il mare, è soggetta a edificazione intensiva, e sta perdendo l'unità architettonica ed urbanistica della zona originale. Non proprio un bello spettacolo. Restano però scorci di mare, e grida di gabbiano, che ti fanno perdere il cuore come a Legolas.

2010.07.18-Isola-Elba 5300
E bevendo una bibita fresca, l'invidia per questa cactacea, che abbiamo a casa anche noi, ma con 20 centimetri di circonferenza.

2010.07.18-Isola-Elba 5323
Clicka qui se vuoi vedere tutte le foto (non che ci sia qualcosa di speciale).


Condividi post

Repost 0
Published by UpTheHill - in Fuori tema
scrivi un commento

commenti

Flavio 09/03/2010 11:08


Belle foto,ma la battuta "..e non é mossa,non ho il Parkinson"la trovo di pessimo gusto!!!!


UpTheHill 09/03/2010 11:14



Ciao Flavio,


grazie per i complimenti per le foto. Mi scuso se trovi la battuta di cattivo gusto: mia nonna ha sofferto di Parkinson per 15 anni, e mi ricordo le sofferenze e i problemi che questo le ha
causato. Chiedo scusa a tutti.



Antonio 07/22/2010 18:46



Belle le foto, e piacevole la descrizione. Grazie.



Greg 07/21/2010 10:46



Grazie Nino per questa vacanza!


Un'isoletta splendida e carica di storia... avessero mandato  me in quei posti come punizione...di sicuro non sarei tornato in Francia (chiaramente con un letto qualche centimetro più
grande!!).


È una meta che mi interessa... vi ci abita una popolazione di Vipera aspis...


Greg


 



UpTheHill 07/21/2010 13:37



Ciao Grégoire,


sul letto ti dò pienamente ragione: avrei dormito con i piedi in bocca... Ma Napo aveva il fuoco sotto il sedere, non poteva stare fermo. Tu ed io riusciremmo a godercela, lui no.



Flavio 07/21/2010 08:05



Complimenti, bravo



Parole chiave

Geolocalizzazione: Svizzera, Ticino, Sopraceneri, Sottoceneri, Leventina, Bedretto, Blenio, Riviera, Mesolcina, Calanca, Maggia, Verzasca, Onsernone, Muggio, Bellinzonese, Locarnese, Luganese, Mendrisiotto 

 

Interessi: trekking, escursioni, passeggiate, foto, natura, rifugi, capanne, flora, fauna, laghi

 

Percorsi: forestale, sentiero, transumanza, valico, passo, bocchetta, ganna