Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Mi Presento

  • : Passeggiate sulle montagne del Ticino
  • Passeggiate sulle montagne del Ticino
  • : Diari di viaggio delle passeggiate prevalentemente sulle montagne del Ticino, con foto e testo. Articoli tematici e links utili per la pianificazione di una escursione. Trekking ed escursionismo per tutti.
  • Contatti

Scrivimi

Puoi mandarmi un mail a questo indirizzo: upthehill chiocciolina gmx punto ch

Cerca Nel Blog

Archivio

Feedelissimo

Ticino Top - classifica blog e siti ticinesi

18 aprile 2011 1 18 /04 /aprile /2011 15:03



Percorso effettuato: Medeglia (Q700) - Canedo (Q840) - Troggiano (Q1064) - cima di Medeglia (Q1260) - Monti di Medeglia (Q1038) - cima di Dentro (Q1014) - Isone (Q728).

Difficoltà: forestale T1 e sentiero T2.

Dislivello: circa 850 metri.

Lunghezza del percorso: 10 Km.

Sforzo equivalente: 19 Km.

Durata (incluse le pause): 4.25 ore.

Distrutti da settimane di lavoro bestiale... Rita mi chiede pietà, ha voglia di andare, ma qualcosa di tranquillo. Poi è da molto che non vediamo Danila e Pierfranco, dobbiamo ancora farci raccontare del loro viaggio in Tibet e Cina di fine febbraio. Annunciato vento, per cui l'aria potrebbe essere abbastanza limpida, tiro fuori dal sacco il giro passando per la cima di Medeglia, cima facile e non impegnativa, che offre tuttavia una bella vista sul piano di Magadino. Proposta accettata all'unanimità.

14:00 Pronti per la partenza a Medeglia. La temperatura è gradevolissima per camminare, né troppo caldo né troppo freddo, almeno nei momenti in cui non c'è vento. Sacco leggero, solo io, niente pic-nic stavolta. Buona scorta d'acqua ad ogni modo, non ci sono punti di rifornimento lungo la via. Dall'altra parte della valle, verso il Tamaro, posso riprendere la chiesa di Botta dell'alpe Foppa.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9551
Cin incamminiamo lungo la strada asfaltata che porta a Canedo, piccola frazione di Medeglia, dove ha inizio il sentiero vero e proprio.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9553
Salendo, racconti delle prime impressioni di Lhasa, il treno che passa l'altopiano del Tibet, l'esercito di terracotta, e giornate micidiali per i ritmi delle visite. E come accompagnamento, lungo la strada una serie di cappellette.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9557
14:30 Non ostante le chiacchere saliamo veloci, e in una mezz'oretta siamo già a Canedo.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9567
Percorriamo la praticamente unica viuzza dell'insediamento, e all'altezza dell'osteria Canedo giriamo a destra per prendere il sentiero. Restiamo piacevolmente colpiti dal menu proposto...

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9571
Anche gli orari non sono di quelli che ti ammazzano :-)

14:40 Passati i viottoli, il sentiero inizia a salire, e io rimango indietro. Rita, senza sacco, è ancora più veloce del solito, e io non ho nessuna chance di tenere il suo passo.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9580
La flora nel bosco è cambiata nelle ultime due-tre settimane. A parte gli alberi, che ormai hanno buttato le foglie, sono scomparsi i fiorellini di inizio primavera, per lasciare posto a quelli che dureranno più a lungo.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9563
Mi attendo anche di trovare delle genziane, lungo il percorso.

15:00 Il versante mostra un cambiamento di pendenza, e una probabile apertura...

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9587
...in effetti siamo arrivati a Troggiano. Si tratta di un nucleo ormai disabitato, con i rustici in decadenza, piazzato su di un'ampia terrazza della costa. Niente segni di vita, solo incuria.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9590
Piccola sosta prima di riprendere la salita. A destra del Caval Drossa, i Denti della Vecchia.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9592
15:15 Ripartenza, il sentiero poco dopo si apre in forestale, diminuisce la pendenza. Resto incantato dinnazi ad un albero le cui foglie, argentee, sembrano fiori.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9599
Il cammino adesso è agevole, ci stiamo spostando verso l'ultimo alpe prima della cima di Medeglia. Alla nostra destra una bella skyline di roccia, cielo e alberi.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9605
Il terreno ad ogni modo è molto secco. Anche nel bosco si nota la mancanza d'acqua, tutto sterpaglia.

15:25 Ultimo alpe (non ho trovato il nome sulle cartine).

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9607
Lo passiamo, e subito dopo la stalla teniamo la destra verso una macchia di betulle, dove effettivamente troviamo la marca bianco-rosso-bianco su di un sasso a terra. Salendo ci spostiamo sul versante a ridosso del Monte Ceneri, e si inizia a vedere l'ultima parte del piano di Magadino con il golfo di Locarno.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9613
Il sentiero qui è di tipo montano. Pier è a casa sua, parte per la tangente alla sua velocità, roba da stambecco. Dato che il mio motore ha molti meno cavalli del suo, mi consolo con del poligalo fintobosso....

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9614
...e le prime genziante dell'anno.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9616
Chi va piano... Pier non ha fatto attenzione alle marche, e perde il vantaggio accumulato ritornando in parte sui suoi passi.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9617
Alla nostra sinistra, Manera con la sua grande antenna, e sul versante destro il sentiero di salita dall'alpe Foppa al monte Tamaro.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9619
Continuiamo a girare in senso orario e a salire, e un uccellino mi diche che siamo quasi arrivati: si vede il Camoghé.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9620
15:50 Pier è in cima, si è rifatto ampiamente della perdita di tempo.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9628
Veniamo sferzati da un vento freddo e impetuoso, rafficato. Dobbiamo coprirci, la temperatura apparente è scesa di un bel po' di gradi in pochi secondi. Davanti a noi adesso si apre la seconda parte del percorso, che ci porterà fino alla grande antenna installata a cima di Dentro, passando per i monti di Medeglia, e sotto il Matro, sulla sinistra.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9629
Prima di scendere, però, foto di cima.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9633
Da qui, bella vista sulla parte Nord del piano di Magadino, fino ad Arbedo-Castione.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9642
E sull'altro versante, la cima del Gaggio, la cima dell'Uomo, la cimetta di Orino, il Sassariente, il pizzo Vogorno, la capanna Mognone, il rifugio Orino, il corno di Gesero, il Camoghé, il Garzirolo, il Bar ed il Caval Drossa, la cima della Trosa, Cardada, Cimetta (te li lascio scoprire nell'album fotografico). Senza dimenticare sua maestà il pizzo di Claro.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9641
16:20 Lezione di geografia terminata. Siamo scesi dalla cima di Medeglia, e dopo poche centinaia di metri il sentiero si trasforma in forestale, piuttosto pianeggiante. Adesso è il mio terreno, e parto lasciando indietro i miei compagni.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9651
Percorso poco impegnativo, adatto alle chiacchere. Non abbiamo ancora deciso se scendere a Medeglia dai suoi monti, oppure continuare fino a cima di Dentro... Vedremo al momento.

16:45 Ai monti di Medeglia arriviamo in un attimo. Un signore con uno splendido bovaro bernese lo lascia libero, e me lo godo tutto: 64 Kg di splendore canino peloso e morbido. E' ancora presto, c'è luce almeno fino alle 19:30-20:00, nessuno è stanco, si continua. Prossimo checkpoint, l'aggiramento del monte Matro, piccola cimetta facilmente scalabile da cima di Dentro.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9657
Intanto però ci siamo abbassati di molto, e lo avevo detto a Danila che l'avremmo pagata: pezzo su lastroni di cemento in salita pesante, per riportarci in quota. Metto le ridotte, e passetto dopo passetto perdo il vantaggio che avevo accumulato nella tratta precedente.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9659
17:05 Siamo sul fianco del Matro, e guardando indietro possiamo vedere la cima di Medeglia, neanche troppo distante.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9664
Il sentiero è ridiventato quasi pianeggiante, ma Danila mi ha raggiunto, Continuiamo assieme, dato che Pier e Rita sono straaffogati in una discussione dietro di noi. Su sentieri del genere, potrei camminare per 10 ore al giorno: mi danno un senso di libertà, di poter andare e arrivare in qualsiasi posto al mondo. All'occhio però non scappa un secondo albero finto-fiore argenteo.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9669
Sono un grande ignorante, non conosco il nome della maggior parte della flora e fauna che incontro. Questo però non mi impedisce di apprezzarli, amarli, gustarli, e portarli nel cuore. Poi un rudere, invaso dalle betulle.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9671
17:30 Fattoria. Sulla nostra destra l'antenna "albero di Natale" che vedo così bene dalla terrazza di casa mia. A dire il vero vedo questo percorso in tutta la sua lunghezza, e mi manda sempre forti richiami. Tra gli scarponi da basso, e il filo cima di Medeglia - Matro - cima di Dentro - alpe del Tiglio, è difficile resistere: forse dovrei fare come Ulisse, che si fece legare all'albero maestro per ascoltare le sirene, e non esserne succube.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9672
Dalla fattoria arriviamo in un attimo alla cima di Dentro, che non ostante il nome in realtà è piatta. Zona di esercizio per i granatieri di stanza ad Isone, per fortuna nel fine settimana non ci sparano.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9675
Percorriamo le poche centinaia di metri su asfalto, per prendere il sentiero che scende ad Isone.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9678
Gaudio e tripudio: mentre scendiamo i refoli di vento fanno cadere i petali dei ciliegi selvatici, che adornano la nostra via, rendendo leggero il nostro passo.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9679
Sentiero percorso diverse volte (almeno 5): mi accorgo che tutti mi piacono, ma quelli che percorro più frequentemente finisco per amarli, invece di stancarmi a farli e rifarli. Chissà se la pensano allo stesso modo le reclute della caserma, che lo devono salire portando in spalla pesi di morte, per andare ad esercitarsi lassù?

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9684
18:00 Siamo quasi in basso. Mi stupisce sempre notare come il Camoghé, così aspro e difficile dalla parte di Bellinzona, sia facilmente accessibile da questa parte.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9685
Quest'anno è in programma... A 180°, invece, un altro amore: un tratto della Camorino - Lugano (di cui fa parte anche la discesa ad Isone da cima di Dentro), la salita da Isone a Gola di Lago.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9688
18:15 Isone raggiunto. Si potrebbe rientrare a Medeglia lungo la strada, tre chilometri di asfalto, senza marciapiede. Ma tra pochi minuti passa il postale... Siamo gli unici che salgono. In un attimo ci deposita a Medeglia.

2011.04.16-Cima-di-Medeglia 9691
Mentre togliamo gli scarponi, arriva Grégoire, che tiene uno splendido blog dedicato ai serpenti del Ticino, in particolare i due tipi di vipera che vi si possono incontrare. Dato che frequentiamo ambienti naturali simili, e lui riesce a vederle le vipere, e io no, ci mettiamo d'accordo per una "battuta di caccia fotografica" assieme, in modo da poter imparare da lui i segreti del mestiere.

Rientro a Rivera, pizza assieme per permettere a Danila e Pier di completare il loro racconto della Cina. Pomeriggio splendido, di quelli che ti rianimano. Avrei continuato ancora...

Ecco il profilo altimetrico da Medeglia alla cima di Medeglia.

Profilo1
E questo invece dalla cima di Medeglia ad Isone.

Profilo2
Clicka qui se vuoi vedere tutte le foto dell'escursione (non che ci sia qualcosa di speciale).

Condividi post

Repost 0
Published by UpTheHill - in Luganese - trekking
scrivi un commento

commenti

Greg 04/18/2011 16:54


Ciao Nino!
Grazie per la pubblicità! È sempre bello vedere che i sentieri che percorrevo da bambino sono sempre battuti!
In ogni caso vi é andata bene sabato, visto che domenica la zona é stata preda delle fiamme!

Ci aggiorniamo per la nostra battuta di caccia!
A presto
Greg


UpTheHill 04/20/2011 16:41



Ciao Grégoire,


la fattura per la pubblicità te la mando a fine mese :-)


Attendo la tua chiamata per la spedizioni foto-viperosa.


UpTheHill
www.montagnaticino.com



Parole chiave

Geolocalizzazione: Svizzera, Ticino, Sopraceneri, Sottoceneri, Leventina, Bedretto, Blenio, Riviera, Mesolcina, Calanca, Maggia, Verzasca, Onsernone, Muggio, Bellinzonese, Locarnese, Luganese, Mendrisiotto 

 

Interessi: trekking, escursioni, passeggiate, foto, natura, rifugi, capanne, flora, fauna, laghi

 

Percorsi: forestale, sentiero, transumanza, valico, passo, bocchetta, ganna